VACANZE SUL LAGO DI GARDA? L’ALTERNATIVA 2020 AL MARE

L’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia Covid-19 ha portato nei mesi scorsi ad una chiusura totale della nostra Penisola. La voglia di viaggiare ha portato un po’ ovunque ad un grosso calo delle prenotazioni per l’estate 2020, che tuttavia potrebbero “esplodere” nelle prossime settimane. Con un fattore di contagio che diminuisce ogni giorno di più, sono in molti a voler ripartire, e la calura estiva che non risparmierà nemmeno quest’anno il periodo estivo sta portando molti italiani e internazionali a consultare le mete più gettonate dove trascorrere qualche giorno di pace dopo la quarantena. 

Ogni anno il Lago di Garda e i suoi dintorni offrono attività ed escursioni all’insegna del divertimento e del relax, resi sicuri da un clima mite che scongiura l’afa e il contingentamento che già si prevede lungo i litorali italiani. La fase 3 è ormai alle porte e la normalità ha portato anche le strutture ricettive che guardano al Lago a riaperture in sicurezza di alberghi, ristoranti, spiagge, parchi e centri termali.  


I Parchi del Lago

I parchi del lago di Garda stanno riaprendo al pubblico, con attività personalizzate e norme di sicurezza attivate in tutti i centri. Il Parco Giardino Sigurtà è uno dei primi parchi ad aver aperto al pubblico, promettendo una stagione che si chiuderà il prossimo 8 novembre. La nuova stagione si apre con una serie di appuntamenti dedicati al benessere, che propone sessioni di yoga e ginnastica dolce nella suggestiva cornice del parco. La grande dimensione del complesso, che si estende per circa 60 ettari, garantisce il distanziamento sociale e giornate all’insegna della tranquillità. Tra gli altri parchi non “propriamente” verdi, è da citare il famosissimo Parco Divertimenti Gardaland, ogni anno meta di milioni di appassionati. Quest’anno il parco apre con modalità a numero chiuso, con un sistema rigido di controllo della attrazioni per distanziamento tra persone e spettacoli all’esterno con i nuovi show Gatti Rock Show e Aqua Fantasia.

 

Le spiagge del Garda

Così come al mare, anche sul lago le spiagge libere e attrezzate si preparano alla nuova riapertura. Padenghe del Garda fa da capofila con lidi come il famoso Lido di Copelia, sorvegliato per la stagione e dotato di misurazione della temperatura e disinfettante per le mani. Il Mokai Beach di Salò, sulla sponda bresciana del lago, sarà accessibile solo previa prenotazione del lettino. A Desenzano del Garda succede la stessa cosa, con riaperture scaglionate e dedicate alle sole prenotazioni della postazione fissa.

 

Le terme

Il Parco Termale Villa dei Cedri e l’Aquaria Terme di Sirmione sono in fase di prossima apertura. Il servizio di alto profilo delle due strutture ha portato i gestori a ideare nuove soluzioni per vivere le terme. Oltre alla sanificazione costante dei locali, gli spogliatoi saranno gestiti con ingresso controllato del numero di persone e si pensa a pacchetti lunch box da distribuire agli ospiti per godersi un boccone in totale sicurezza. 


Nonostante la parte dedicata agli eventi sul Lago sarà contemplabile a fatica, per una questione di normative e gestione della salute pubblica, il Lago di Garda offre scenari e proposte impareggiabili. Dalle attività sportive ai sapori unici della cucina locale, passando per i rinomati centri termali della zona, fanno del Garda una meta in grado di soddisfare grandi e piccini in sicurezza e tranquillità.

 

 

TORNA ALLE NEWS