LAGO DI GARDA: CICLABILI E SUPERBONUS FANNO VOLARE I PREZZI

In questi mesi il superbonus 110% e la presenza di ciclabili sul lago stanno trainando l’acquisto di seconde case sulla riva veneta del Garda. Già nel secondo trimestre del 2020 la sponda veronese aveva fatto segnare un quasi +1%. Oggi questa tendenza si mantiene quasi ovunque, con il Benaco individuato come meta indiscussa. Le zone preferite si trovano tra la Gardesana e il Monte Baldo, dove oltre alla presenza del lago ci sono la montagna, gli sport su terra e le tradizioni locali. Per di più, la ciclabile che va da Malcesine e Torbole per poi tracciare un percorso che ruota attorno al lago ha dimostrato di essere un criterio di preferenza tra coloro che hanno deciso di investire sul lago. A Sud, Torri del Benaco, Bardolino e Garda mostrano una crescita nei prezzi che si ritocca di trimestre in trimestre, fino a toccare i 4500 euro al metro quadrato per edifici di nuova costruzione. Bardolino raggiunge i 4000 euro al metro quadrato per entrambe le soluzioni, nuova costruzione e ristrutturata con vista sul lago, mentre a Peschiera il mercato oscilla tra i 1500 euro al metro quadrato per un edificio economico a 3500 euro per unità immobiliari nuove. 

In questa cornice sono molti a trovare interessante il Superbonus; la nuova tendenza è ristrutturare in chiave sostenibile, cosicché oggi si possono trovare unità immobiliari ad alto risparmio energetico e con criteri antisismici di nuova concezione. 

Anche a livello territoriale i comuni si muovono sempre di più verso ristrutturazioni di immobili di proprietà del demanio, come carceri e caserme trasformate in spazi ricettivi e residenziali. 

 

 

TORNA ALLE NEWS